Media Literacy Workshop

09

09

19

10:00 - 13:00
Luiss Guido Carli

Viale Romania, 32, 00197 Roma RM

Il tema della disinformazione e dei suoi effetti sull’opinione pubblica ha acquisito importanza sempre maggiore negli ultimi anni. Analizzando i meccanismi di esposizione ai contenuti dell’informazione, alcuni studiosi hanno introdotto il concetto di “echo chambers” (camere dell’eco) (Jamieson & Cappella, 2008, Sunstein, 2009), per identificare quei meccanismi di gruppo che spingerebbero gli utenti di Internet a selezionare media e contenuti che rinforzino le loro convinzioni preesistenti, e che conducono alla segregazione all’interno di gruppi d’opinione tanto omogenei quanto isolati. La pluralità di informazioni a cui si può scegliere di accedere sul web, paradossalmente, può contribuire a rafforzare questo meccanismo di esposizione selettiva all’informazione, finendo per favorire l’affermazione e la diffusione di disinformazione su larga scala  (Fourney et al., 2017, Guess et al., 2018). In questo frangente, le attività di Media Literacy rivestono un ruolo di fondamentale importanza, poiché forniscono ai cittadini le competenze necessarie a destreggiarsi tra le fonti di informazione, aumentandone la capacità di discendere fonti di informazioni attendibili e non, soprattutto in relazione alla massiva produzione di notizie online, spesso non verificate.  

  • In questo senso, secondo la definizione dell’Expert Group su Media Literacy promosso dalla Commissione Europea, la Media Literacy comprende l’insieme delle competenze tecniche, cognitive, sociali, civiche e creative acquisite dall’individuo nel corso della propria vita, che facilitano lo sviluppo di un pensiero critico che consente di partecipare agli aspetti economici, sociali e culturali della società prendendo decisioni informate e consapevoli. 
  • L’obiettivo del workshop di Media Literacy è quello di promuovere un approccio critico all’ecosistema informativo. Luiss Data Lab, T6 Ecosystems e i partner di SOMA accompagneranno gli studenti in un percorso di acquisizione di consapevolezza circa le diverse strategie di identificazione e riconoscimento delle fake news. Le attività del Luiss Data Lab avranno come obiettivo quello di offrire agli studenti dei veri e propri strumenti per costruire delle strategie di individuazione e risposta alla disinformazione e alle fake news. Verranno analizzati e utilizzati in modalità interattiva strumenti di raccolta e analisi dati oltre che veri e propri tool di fact-checking,  sviluppati all’interno del progetto SOMA.