Home  /  News & Eventi  /  International Fact checking day

18 April 2022

International Fact checking day

L’Italian Digital Media Observatory (IDMO), hub italiano del network europeo contro la disinformazione, EDMO (European Digital Media Observatory), coordinato dal Centro di ricerca Luiss Data Lab in collaborazione con il Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale ha organizzato l’“International Fact checking Day”, un evento che racconta l’impatto della disinformazione sulle nostre vite a partire dalla crisi pandemica, dalla guerra in Ucraina e le strategie per arginare il fenomeno attraverso approcci multidisciplinari.

Tra gli speaker dell’evento il direttore di HuffPost, Mattia Feltri, la direttrice de La Nazione, Agnese Pini, il direttore di Radio Capital, Edoardo Buffoni Francesco Bei, vicedirettore de la Repubblica. A intervistarli saranno i giornalisti praticanti del Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale Luiss. Per TIM interverrà Mariano Tredicini, Responsabile Social Platforms & Analysis di TIM. Per Rai interverranno Caterina Stagno, responsabile del nucleo Inclusione Digitale – Rai per il Sociale, Claudia Mazzola, direttrice dell’Ufficio Studi e Matteo Cortese, vicedirettore di RaiNews24. Tra gli altri relatori saranno presenti Diego Ciulli, Head of Government Affairs e Public Policy Google, il professor Oreste Pollicino, ordinario di Diritto Costituzionale e Diritto dell’Internet presso l’Università Bocconi e il Senatore Giuseppe Moles, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Interverranno anche i fact checkers parte del progetto: per Pagella Politica, che produce report mensili sulla disinformazione, è prevista la presenza del direttore Giovanni Zagni, mentre per NewsGuard prenderanno parte all’evento Virginia Padovese, Managing Editor & Vice President Partnership per l’Europa, Giampiero Gramaglia, Senior Advisor e il CEO Steve Brill. Nella seconda parte dell’evento è inoltre in programma il panel “Disinformation Narratives and Strategic Influence”, con ospiti istituzionali e internazionali provenienti dalle ambasciate di EstoniaPolonia e Lituania, oltre che dall’Esercito italiano.